Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie clicca sul pulsante "Scopri di più". Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie

Home

Notizie in evidenza

News dal network Degusta

Pino Daniele cantava: “Fatte ‘na pizza c’a pummarola ‘ncoppa / vedrai che il mondo poi ti sorriderà”. Lunedì 17 gennaio si festeggia il tredicesimo “World Pizza Day”, fissato nel giorno di Sant’Antonio Abate, perché protettore di mugnai, fornai e pizzaioli, in coincidenza, quest'anno 2022, con la festa “Blue Monday”, cioè il giorno più triste dell'anno, che così  - proprio grazie alla pizza - perde gran parte della sua valenza...  La pizza è uno dei prodotti gastronomici italiani (e napoletani in particolare) più apprezzati e diffusi al mondo e i più noti pizzaioli, celebrano questa ricorrenza sbizzarrendosi realizzando tradizionali ricette, tra topping di stagione e abbinamenti inaspettati. Per mangiare una pizza si usano 39 muscoli (quindi è meglio che andare in palestra…) e altrettanti per farla, “ammaccandola” perché in dialetto napoletano ammaccare vuol dire stendere, chiaro riferimento alla nobile arte di “stendere”, con pochi e sapienti gesti, la pagnottella di pasta di…
E’ in tv da questa settimana la Campagna promozionale sui mercati di lingua tedesca di Apt Servizi Emilia Romagna e Visit Romagna: previsti 1.050 passaggi tv in prime time che garantiranno 115 milioni di contatti e 1.500 passaggi sulla Web TV di “Wetter.com – L’Assessore Regionale al Turismo Andrea Corsini: “Dobbiamo mantenere alta l’attenzione dei tedeschi nei confronti della Romagna, una meta facile da raggiungere per chi viaggia dalla Germania in auto, aereo o in treno”  – Il Presidente di Visit Romagna Jamil Sadegholvaad: “Fondamentale partire presto con la promozione, la Romagna simbolo della Dolce Vita per i Tedeschi” Il 2022 per l’Emilia Romagna si apre all’insegna della promozione turistica sui mercati di lingua tedesca: è partita questa settimana la campagna TV, in co-branding con Wetter.com (il più popolare sito meteo tedesco), che prevede uno spot con 1.050 passaggi televisivi su canali tv nazionali (PRO 7, SAT 1, KABEL EINS) e…
La transizione delle due aziende sancisce l’impegno del Gruppo alimentare in ambito Corporate Social Responsability che si concretizza nello sviluppo di azioni in grado di generare un impatto positivo su filiere, comunità e ambiente. Zola Predosa (BO), 10 gennaio 2022 – Felsineo S.p.a. e FelsineoVeg S.r.l. hanno completato il percorso di costituzione come Società Benefit, in linea con quanto previsto dalla legge n. 208 del 28 dicembre 2015 (art. 1 commi 376 e ss.). L’acquisizione del nuovo status, ufficiale dal 17 dicembre 2021, è frutto della scelta compiuta ormai da tempo da parte del Gruppo di definire la fattibilità delle proprie attività anche attraverso un’attenta valutazione degli impatti che queste determinano in termini di sostenibilità sociale e ambientale.  L’impegno di Felsineo S.p.a e FelsineoVeg S.r.l. in qualità di Società Benefit viene declinato a molteplici livelli: verso i dipendenti e collaboratori, all’interno della filiera, presso le comunità e nei confronti dell’ambiente.…
Le esperienze invernali, che scatenano emozioni e mettono in circolo l’adrenalina, sono di casa in Trentino dove si può provare tutto questo immersi in ambienti davvero unici per bellezza. Che si affronti un fuoripista nella neve polverosa, o si piantino le piccozze nel ghiaccio vivo di una cascata gelata, la premessa è muoversi in sicurezza nell’ambiente invernale. Significa praticare ogni specialità con un'adeguata preparazione fisica, una buona conoscenza della montagna in inverno, della nivologia e di come si trasforma il manto nevoso, di lettura del terreno innevato per individuare le zone da evitare assolutamente. E ancora, capacità di interpretare i bollettini valanghe, un adeguato equipaggiamento e portando sempre nello zaino Artva, pala e sonda per l’autosoccorso. Vietato improvvisare quindi e nel dubbio è sempre bene affidarsi sempre alle guide alpine locali. Quando si prova l’esperienza dello scialpinismo le sensazioni e le emozioni di stare nella natura si amplificano nell’ambiente spesso…
L'aria pura, i suoni attutiti, i panorami mozzafiato, l'accoglienza autentica, i sapori genuini sono gli ingredienti per una vacanza invernale senza pari sulle montagne bresciane, dove la neve è divertimento e relax in una cornice di natura incontaminata e di amplissimi spazi, mai troppo affollati. I 7 comprensori sciistici della provincia (Pontedilegno-Tonale, Maniva Ski, Borno Ski Area, Montecampione, Val Palot, Aprica-Corteno Golgi, Piana del Gaver) permettono a ciascuno di vivere la montagna invernale secondo la propria indole e le proprie passioni, dalla discesa al fondo, dallo scialpinismo allo snowboard, dalle attività adrenaliniche a quelle slow. 300 i chilometri di piste e tante le proposte oltre agli sport bianchi più tradizionali: provare l’ebbrezza dello sleddog, passeggiare nei boschi innevati con le ciaspole, avventurarsi fuori dai sentieri più battuti in sella a una motoslitta di ultima generazione o seguendo panoramici itinerari di sci alpinismo… Eccone alcune. Non dimenticando che con 171.000 ettari…
Per dire addio al 2021 e accogliere il 2022 veramente con “gusto” si può andare a cena la notte di San Silvestro all’Osteria Francescana di chef Massimo Bottura, ristorante 3 Stelle Michelin a Modena. Ma quanto costa e cosa prevede il menu di Capodanno? Solo 1000 euro a persona… ma si compone di 10 portate, accompagnate da 8 calici. Il menu proposto da chef Massimo Bottura all’Osteria Francescana è un viaggio virtuale in giro per il mondo, tra Sudamerica (con i mini tacos di gamberi rossi, la caipirinha calda e fredda, il fish and chips on the beach), Asia (dal “Pink Russian” al “Midnight in Tokyo”, ma anche “Black Pepper Lobster” e “Clamgyetang”) e Moldavia (con il dolce tipico “Gugutsa’s Hat” a base di ricotta e ciliegie) per poi far ritorno in Italia con il più classico dei classici a Capodanno, cioè il panettone con le lenticchie. Il menu di…
Il ristorante Villa Crespi del noto chef Antonino Cannavacciuolo, in occasione di Capodanno, offre un menu speciale per il Cenone: piatti prelibati per trascorrere la notte di San Silvestro all’insegna del gusto. Ma quanto costa e cosa prevede il menu di Capodanno di Cannavacciuolo? Il menu per il Cenone di Capodanno 2022 a Villa Crespi costa 350 euro a persona, bevande escluse. L’esperienza gastronomica all’interno dello spettacolare locale di Orta San Giulio, in provincia di Novara, si apre con lo stuzzichino dello chef e prosegue con scampi di Sicilia alla pizzaiola e acqua di polpo e tartare di tonno, lime, acqua di mozzarella e cocco. Tra i piatti del menu di Capodanno di Villa Crespi ci sono anche: sedano rapa, aglio nero e frutto della passione; gnocchetti di baccalà, vongole e alghe marine; linguina di Gragnano, calamaretti, salsa al pane di segale; suprema di piccione, fegato grasso al grué di…
Per le feste di fine 2021 c’è lo chef Andrea Berton, Stella Michelin con il suo ristorante Berton di Milano e ristorante Berton al Lago di Torno. Lo chef ha ideato per American Pistachio Growers un menù a base di pistacchi da leccarsi le dita, perfetto per le grandi occasioni come la cena di Capodanno. "I pistacchi americani hanno un gusto ben definito che li rende adatti a più ricette e situazioni" spiega chef Andrea Berton. "Si accostano bene a ingredienti che creano contrasti di gusti, come il cardo gobbo o il tartufo bianco, entrambi prodotti di stagione, e offrono al piatto un forte impatto visivo grazie al loro colore vivo. Nelle preparazioni a base di pistacchi non è necessario aggiungere altri elementi" conclude Andrea Berton convincendoci che sì, questo Natale potremmo optare per una tavolata a tema pistacchio. Il menù dello chef comprende: capesante gratinate con pistacchio; risotto con…
L’appendice messa a punto in collaborazione con il Dipartimento di Agraria dell’Università di Napoli Federico II. E non manca l’attenzione per il sociale: AVPN allieterà le Feste dei più bisognosi del Binario della Solidarietà, gestito dalla Caritas Diocesana di Napoli, grazie all’Associazione Camminare Insieme.  Assegnate le prime 8 tabelle di certificazione ad altrettante pizzerie storiche. La consegna ufficiale lunedì 17 gennaio in occasione della seconda edizione del Vera Pizza Day. Per i cinefili, l’immagine di riferimento è quella di Sophia Loren che - nel celebre film di Vittorio De Sica “L'oro di Napoli” - interpreta la moglie di un pizzaiolo intenta a vendere pizze fritte nel dopoguerra napoletano. Per i milioni di amanti dello street food è semplicemente un prodotto iconico, di quelli che tutti - almeno una volta nella vita - vogliono assaggiare per conservarne il ricordo. Per molti pizzaioli è decisamente qualcosa di più che una seppur valida…
Buone Feste e Buone Notizie dal mondo della Robiola di Roccaverano DOP  E venne Natale... In fondo ogni anno che passa è come fosse un viaggio che, come tutte le cose della vita, ha un inizio e una fine. Si sta dunque ultimando il percorso di questo 2021 che ha regalato al mondo della Robiola di Roccaverano DOP ancora tante piccole grandi soddisfazioni. Di accadimenti e di notizie ve ne abbiamo comunicate molte nel corso dei mesi passati, ma è proprio all’arrivo di questo viaggio che vogliamo raccontarvene altre. E venne Natale... Auguri anche te. Si, a te che stai leggendo e che ancora una volta ci regali il tuo tempo prezioso. Auguri alla tua famiglia, ai tuoi amici e a tutte le persone che ti sono care. Auguri veri e sinceri da tutti noi che anche quest’anno abbiamo continuato a produrre il nostro formaggio caprino con la passione di…
Forte di titoli come il “Miglior Panettone del Veneto” nel 2010, della “Migliore Focaccia” nel 2016 e per il migliore Tiramisù di Treviso, Mo. Max (maestro accademico AMPI) con il suo staff professionale, è l’accreditato autore di ottimi “gioielli” artigianali natalizi fatti con ingredienti di qualità, cercati e selezionati con cura - senza aggiunta di aromi, coloranti e conservanti, preparati con “lievito madre” e 50 ore di lievitazione - che offrono la massima garanzia di freschezza entro trenta giorni dalla data di produzione. Sono soffici, golosi, davvero buonissimi e proposti in diversi gusti e vari formati (da 1, 2 e 4 chili): il “Giada”, quello “tradizionale” uvetta e canditi; il “Topazio”, al “cioccolato al latte e caffè” poi non manca  quello al “cioccolato fondente”. E ancora ci sono: il “Perla”, focaccia veneziana, l’”Ambra” alle noci e cioccolato, il “Pirite” ai 3 cioccolati e l’”Occhio di tigre, arancia, cioccolato fondente e cannella… connubio…
I Portici Bolognesi da pochi mesi sono Patrimonio dell’umanità. Per celebrare il riconoscimento dell’Unesco, le associazioni fotografiche TerzoTropico-APS e Tempo e Diaframma APS in collaborazione con il Comune di Bologna e con Confcommercio ASCOM, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione Carisbo e Gruppo Hera hanno ideato e allestito una mostra fotografica, che ha avuto anche il patrocinio dell’Ordine degli Architetti di Bologna e dell’ordine dei giornalisti. La mostra sarà esposta fino al 15 gennaio presso QR Photo Gallery, in via Sant’Isaia 90 (a Bologna) e sarà accompagnata da un Catalogo dal titolo “Portici di Bologna, patrimonio di cultura e identità” (Edizioni Minerva) dove potrete leggere interviste e racconti di bolognesi illustri e sconosciuti. Quali sono le differenze rispetto agli altri lavori già pubblicati sul tema? La mostra e il catalogo non analizzano semplicemente il punto di vista urbano e architettonico, in questo lavoro non si celebrano primati come…
Pagina 1 di 68

Rivista mensile cartacea e Ipad - Newsletter quindicinale - Trasmissione tv - Eventi live

Tipicità e turismo enogastronomico, cucina del territorio, ristoranti e ristoratori, chef, vini e vigneron, hotellerie, itinerari turistici, trend di mercato, cultura e lifestyle.

Contatti

Degusta Srl
Via Francesco Cilea, 10
40141
Bologna (BO)
PI 03533051201
marketing@degusta.tv