Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie clicca sul pulsante "Scopri di più". Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie

Parmigiano Reggiano: 2016 OK

Parmigiano Reggiano: 2016 OK

Il 2016 e' stato un grande anno per il formaggio piu' conosciuto ed imitato, purtroppo, al mondo. In questo delicato ambito il Consorzio ha siglato importanti accordi con le autorità predisposte ai controlli di qualità in Russia, India e Turchia. I dati presentati a Bologna evidenziano come dopo la crisi delle annate 2014 e 2015 sono ripartiti i consumi interni con un 0,3% e l'export con il 5,8% in piu'. Forte la ripresa dei prezzi all'origine nei caseifici aderenti e produzione in crescita del 5,1% nonostante i caseifici siano diminuiti da 353 a 339 e calo delle scorte del 2,2%. Le azioni di vigilanza sono state ben 2300 e le analisi all'estero hanno toccato il numero di 2500. In aumento le ispezioni nei luoghi di produzione e le selezioni di qualità del Parmigiano Reggiano. In 62 stati esteri sono stati controllati i prodotti sugli scaffali tramite l'acquisto e le successive analisi per contrastare le contraffazioni. Su 200.000 prodotti controllati 2000 utilizzavano la dicitura Parmigiano Reggiano o parmesan per ingannare gli acquirenti. Le ispezioni all'estero sono state 650 distribuite in 20 paesi dell'Unione Europea e in Giappone: hanno portato all'individuazione di 750 campioni di prodotti per lo più grattugiati non conformi al disciplinare o addirittura confezionati presso i punti vendita.  Potenziata l'attività sul web per controllare le piattaforme di vendita di e-commerce grandi e piccole che hanno portato alla rimozione di 339 annunci di vendita truffaldini. I mercati esteri migliori sono Francia e Usa e aumentano le quote di venduto nei paesi emergenti. Le 5 province comprese nel Consorzio e cioè Bologna sinistra Reno, Modena, Reggio Emilia, Parma e Mantova destra Po hanno immesso sul mercato 3.469.865 di forme ed il Consorzio ha esportato ben 49.400 tonnellate di forme pari al 37% delle forme uscite dai caseifici. Sono 50.000 le persone che trovano impiego nella filiera produttiva del prestigioso Consorzio, a volte intere famiglie che si tramandano la tradizione di casari da centinaia di anni. Un grande 2016 quindi per un formaggio unico e veramente grandissimo!
Umberto Faedi

Condividi sui Social

Submit to DeliciousSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Rivista mensile cartacea e Ipad - Newsletter quindicinale - Trasmissione tv - Eventi live

Tipicità e turismo enogastronomico, cucina del territorio, ristoranti e ristoratori, chef, vini e vigneron, hotellerie, itinerari turistici, trend di mercato, cultura e lifestyle.

Contatti

Degusta Srl
Via Francesco Cilea, 10
40141
Bologna (BO)
PI 03533051201
marketing@degusta.tv