Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie clicca sul pulsante "Scopri di più". Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie

Il migliore al mondo è un bar italiano!

Il migliore al mondo è un bar italiano!

E' il Caffè Dante di New York il primo della classifica The World's 50 Best Bars,

la massima guida internazionale per i migliori bar e destinazioni per il bere al mondo che redige l’elenco riunendo gli esperti del settore nella prestigiosa Roundhouse di Londra. Per questi, negli ultimi anni, i migliori cocktail si sono tracannati a Londra in Europa (capitale da sempre del bere miscelato) a New York e Buenos Aires nel Nuovo Mondo. Quest’anno, tra le 26 città recensite di 21 nazioni del globo, è ancora New York in vetta alla classifica grazie al Caffè Dante, il “bar italiano” giudicato primo assoluto, seguito dal The NoMad (quarto) dall’Attaboy (settimo) e dal Katana Kitten (quattordicesimo). In graduatoria invece a Londra, si sono classificati ben 10 bar, tra cui il Connaugh Bar, premiato come miglior d’Europa, il The Savoy’s American bar, in quinta posizione, il Three Sheets in sedicesima, il Lyaness in trentanovesima, il Kwant in quarantasettesima e l’Artesian, subito dopo. Il terzo posto assoluto alla Floreria Atlantico di Buenos Aires e, sempre in Sud America, in decima posizione, la Licoreria Limantour di Mexico City.  Da noi, in Italia, in 50ma posizione si è classificato il Jerry Thomas Speakeasy di Roma, il “1930” in 44ma, il Cocktail bar di Milano, in 86ma, il Nottingham Forest oltre a due new entry romane: il Baccano, al 70mo posto e il Drink Kong, all’82mo.

Il Caffè Dante (79-81 Macdougal St, New York, NY 10012 tel. +1 212-982-5275) ha aperto i battenti nel 1915, nel cuore del West Village, la zona “in” della Grande Mela, quella con la clientela alla moda che va per boutique di stilisti per ristoranti trendy, piano bar, cabaret e teatri. Nei dintorni ci sono anche il jazz club Village Vanguard e il bar Stonewall Inn (quello noto per la lotta dei diritti dei gay).  Il Caffè Dante, nell’occasione ha conseguito anche il titolo di “Best Bar in Nord America” e si è inserito di diritto nel registro dei luoghi storici di New York. In questo secolo e oltre di attività, è stato un punto di riferimento per personaggi famosi come Ernest Hemingway, Al Pacino, Bob Dylan e ancora Robert Maplethorpe, Alec Baldwin, Whoopi Goldberg, Jerry Seinfeld. Loro e tanti altri sono passati di lì naturalmente per un buon  caffè espresso, oltre che per bagnarsi il gargarozzo con cocktail come Bellini, Negroni, Spritz e il nuovissimo Garibaldi, già un must col Campari e succo d'arancia (attenzione ai prezzi però: una Perrier, costa 8 dollari!) ma anche per solleticare il palato con le prelibatezze italiane a base di ricotta, burrata, radicchio veneto, battuta di manzo e mortadella…  Nel 2015 Caffè Dante chiuse per poi riaprire con nuovi i proprietari, Linden Pride, Nathalie Hudson e Naren Young (australiani che parlano con spiccato accento toscano perché cresciuti in una comunità italiana) che l’hanno rilevato 100 anni dopo la sua prima apertura e hanno deciso di rinnovarlo senza intaccarne l'autenticità. Così è rimasto l'arredamento classico, i quadri e sono arrivati cibi, vini e liquori originali italiani, tutti sani e raffinati.

 

Gianfranco Leonardi

Condividi sui Social

Submit to DeliciousSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Rivista mensile cartacea e Ipad - Newsletter quindicinale - Trasmissione tv - Eventi live

Tipicità e turismo enogastronomico, cucina del territorio, ristoranti e ristoratori, chef, vini e vigneron, hotellerie, itinerari turistici, trend di mercato, cultura e lifestyle.

Contatti

Degusta Srl
Via Francesco Cilea, 10
40141
Bologna (BO)
PI 03533051201
marketing@degusta.tv