Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie clicca sul pulsante "Scopri di più". Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie

Ecco le Bandiere Blu 2018

Ecco le Bandiere Blu 2018

A Roma, presso la sede del CNR, nel corso della 32^ edizione della Foundation for Environmental Education

(FEE Italia, costituita nel 1987) è avvenuta la consegna dei riconoscimenti “Bandiere Blu“: ben 175 Comuni italiani rivieraschi, 368 spiagge e 70 approdi turistici quest'anno hanno ottenuto l’importante riconoscimento internazionale.

16 le nuove località in ingresso: Scanno, in Abruzzo; Bernalda e Nova Siri in Basilicata; Tortora, Sellia Marina, in Calabria; Piano di Sorrento, Sorrento e Ispani, in Campania; Cattolica, in Emilia Romagna; Trevignano Romano, nel Lazio; Aroma, in Piemonte; Peschici, Rodi Garganico e Zapponeta, in Puglia; Bari Sardo, Trinità d’Agultu e Vignola, in Sardegna. Escono invece Anzio (Lazio), Gabicce Mare (Marche), Termoli (Molise) e Pozzallo (Sicilia). 4 quelle “uscite” rispetto allo scorso anno, tra le quali Marina di Loano (Liguria).

La Liguria è la regione con il maggior numero di Bandiere Blu, 27  quelle riconfermate, segue la Toscana con 19, la Campania con 18 riconferme e con tre nuovi ingressi; 16 per le Marche, che perdono una Bandiera; 14 (+3) in Puglia, 13 (+2) in Sardegna,  9 in Abruzzo con l’ingresso di una bandiera blu per un lago; 9 con 2 nuovi ingressi in Calabria, 8 in Veneto e anche nel Lazio, con un Comune uscito ed una nuova entrata rappresentata da un lago; in Emilia Romagna 7 riconoscimenti, la Sicilia scende a 6, la Basilicata sale a 4 con 2  nuovi ingressi, in Friuli Venezia Giulia 2 Bandiere, il Molise scende a 1 Bandiera, una in meno dell’anno scorso.

I laghi, sono 16 quest’anno, con un incremento, oltre agli ingressi di 1 Comune nel Lazio ed 1 in Abruzzo, conquista 1 Bandiera il Piemonte andando a quota 3, mentre rimangono invariati il Trentino Alto Adige con 10 e la Lombardia con 1 come nel 2017. Hanno ottenuto la Bandiera Blu anche la darsena turistica del porto di Cetraro in Calabria, di Porto San Vito in Friuli Venezia Giulia, Marina dell’Orso di Poltu Quatu in Sardegna e Porto di Pisa, in Toscana.

Sono state premiate anche le località le cui acque di balneazione sono risultate eccellenti, come stabilito dai risultati delle analisi che, nel corso degli ultimi quattro anni, le Arpa (Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente) hanno effettuato nell’ambito del Programma Nazionale di monitoraggio, condotto dal ministero della Salute, in collaborazione con il ministero dell’Ambiente.

Claudio Mazza, presidente della FEE Italia, si è dichiarato soddisfatto per i risultati ottenuti: per l’aumento di Comuni costieri “Bandiera Blu”, saliti a ben 175 che dimostrano così strategie di gestione sostenibile del proprio territorio, attraverso un percorso che giova all’ambiente ed alla qualità della vita e per il turismo sostenibile, che così garantisce l’equilibrio tra fruizione e tutela del patrimonio ambientale.

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987, anno europeo dell’ambiente, che viene assegnato ogni anno in 49 paesi, inizialmente solo europei (più recentemente anche extra-europei) con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale e riconosciuta dall’UNESCO come leader mondiale per l’educazione ambientale e l’educazione allo sviluppo sostenibile. “Bandiera Blu” è un brand “eco-label” volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

Obiettivo principale di questo programma è di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale.

Condividi sui Social

Submit to DeliciousSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Rivista mensile cartacea e Ipad - Newsletter quindicinale - Trasmissione tv - Eventi live

Tipicità e turismo enogastronomico, cucina del territorio, ristoranti e ristoratori, chef, vini e vigneron, hotellerie, itinerari turistici, trend di mercato, cultura e lifestyle.

Contatti

Degusta Srl
Via Francesco Cilea, 10
40141
Bologna (BO)
PI 03533051201
marketing@degusta.tv