Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie clicca sul pulsante "Scopri di più". Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie

LOCANDA SOLAROLA RINASCE: 657 grazie!

LOCANDA SOLAROLA RINASCE: 657 grazie!

Locanda Solarola, a Castelguelfo di Bologna, era un luogo di ristoro per pochi: la raffinata cucina del noto chef stellato Barbieri qui si era fatta conoscere alla grande e i tanti gourmet che potevano permetterselo conoscevano bene questa location.

Dopo l’addio di Barbieri, vera istituzione del locale, migrato verso nuove avventure e una invidiata carriera televisiva, la Solarola si era spenta. Silenziosa, immersa nella natura, a pochi chilometri dall’uscita di Castel San Pietro Terme, la Solarola sonnecchiava, come se un incantesimo l’avesse assopita in attesa di un principe azzurro. Questa oasi di pace, autentico resort di campagna, dotato di sale lettura, graziose camere, aree relax, piscina e club house meritava sicuramente di rivivere i suoi fasti.

Ed il principe è arrivato: è Luca di Massa, fiduciario AVPN e pizzaiolo verace lungimirante. Un personaggio che certamente merita di essere conosciuto più da vicino, che io ho ribattezzato con l’appellativo di “Soltanto tu” proprio per la sua capacità di riuscire laddove altri cedono il passo. Dopo anni di carriera nel settore dell’ho.re.ca, vissuti fra Italia e Stati Uniti, passando dal Giappone, l’inarrestabile Di Massa (origini ischitane, classe 1973) apre la sua prima pizzeria, rigorosamente certificata AVPN, in quel di Castenaso, alle porte di Bologna, con il marchio “+39” che rafforza e identifica l’italianità. Marchio che in breve tempo diventa subito un “format” che si sviluppa rapidamente in Italia e all’estero, con l’apertura di altri 5 locali: Pizzeria Vecchia Malga +39 presso l’Aeroporto di Bologna, Passaparola +39 a Prato, Attimi +39 a Orbetello (GR), e due locali all’estero, il Passaparola +39 a Puerto de la Cruz a Tenerife e il Malafemmina +39 a Berlino. Insomma, Di Massa ci sa fare, la pizza verace piace, i successi nella gestione e management delle varie pizzerie non gli mancano, perché non aggiungere un altro fiore all’occhiello? E perché, già che ci siamo, non fare le cose in grande? Di Massa non si è accontentato di rilevare il locale, ma vi ha realizzato una Accademia internazionale di formazione, vera e propria scuola della pizza, subordinata ovviamente alla AVPN. Il tutto anche grazie alla cura e alle attenzioni di Andrea Frabetti, professionista che vanta una lunga carriera nel settore alberghiero (con esperienze manageriali nelle più importanti catene internazionali), che corre insieme a Luca per la piena affermazione ed il successo di questa iniziativa.

Locanda Solarola, appena rinata con la firma +39, è già un successo, tanto che alla presentazione ufficiale di questo resort della pizza ed accademia di formazione, è presente anche Antonio Pace, storico presidente dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, insieme ai membri del direttivo, tutti convenuti per “certificare” la veridicità del locale e l’intramontabile ricetta (acqua, sale, farina, lievito e passione) che da sempre contraddistingue la Verace Pizza. Quindi prendetevi subito un appunto, l’Accademia +39 ora è ufficiale: Locanda Solarola, a Castelguelfo di Bologna, ha il numero di affiliazione 657, ciò significa che fa parte delle 657 pizzerie esistenti al mondo certificate dall’AVPN.

Pur se neonata, l’Accademia ha dimostrato, nel corso della serata inaugurale, di essere già capace di stupire, non solo con le prelibate pizze: infatti, dopo il successo del benvenuto iniziale, basato su un aperitivo curato dallo Chef Pellegrino (Rino) Lucignano è arrivata anche la grande chiusura, quando il pasticcere campione del mondo, Gino Fabbri, ospite d’onore della serata, ha stupito i convenuti con la sua torta denominata “Prezioso”. Siamo certi che l’Accademia +39 ha davanti a sé un roseo futuro, d’altronde l’idea di imparare a fare la pizza e infornarla nel forno a legno con la pala professionale e le proprie mani è un esperienza che attira sempre di più, non solo quelli che desiderano diventare pizzaioli professionisti, ma anche dirigenti, professionisti e manager dei settori più disparati, che stressati dal logorio del quotidiano stress lavorativo, non vedono l’ora di mettere le mani in pasta e mangiare la super pizza che si sono fatti da sé.

Sono intervenuti nel corso della serata: L’Associazione Verace Pizza Napoletana nelle persone del Presidente Antonio Pace e del Marketing Manager Gianluca Liccardo, i fiduciari AVPN: Gennaro Battiloro (Toscana), Ciro Coppola (Lombardia), Giuseppe Cravero (Lazio), Salvatore De Rinaldi (Istruttore AVPN), Salvatore Gatta (Basilicata), Marco Leone (Sardegna), Salvatore Santucci (Istruttore AVPN), Domenico Scola (Calabria), Domenico Vassallo (Veneto) ed inoltre Daniele Rimini PDFOR, Stefano Chiari titolare del gruppo “Vecchia Malga”, Gino Fabbri Pasticcere ed Angela Laganà (Made with love)

Condividi sui Social

Submit to DeliciousSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Rivista mensile cartacea e Ipad - Newsletter quindicinale - Trasmissione tv - Eventi live

Tipicità e turismo enogastronomico, cucina del territorio, ristoranti e ristoratori, chef, vini e vigneron, hotellerie, itinerari turistici, trend di mercato, cultura e lifestyle.

Contatti

Degusta Srl
Via Francesco Cilea, 10
40141
Bologna (BO)
PI 03533051201
marketing@degusta.tv