Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie clicca sul pulsante "Scopri di più". Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie

Incidente stradale causa inferno a Bologna

Incidente stradale causa inferno a Bologna

Un'autocisterna è esplosa in zona Borgo Panigale, a Bologna, sul raccordo tra A1 e A14. Ne è nato un incendio che ha provocato un morto e 145 feriti, una decina dei quali in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita.

Il ponte dell'autostrada del nodo di Casalecchio è in parte crollato. La deflagrazione è stata provocata da un tamponamento tra mezzi pesanti. I feriti sono stati trasportati al vicino Ospedale Maggiore, negli altri ospedali della zona e, i più gravi, ai centri grandi ustionati di Cesena e di Parma. Mancavano pochi minuti alle ore 14 quando l'autocisterna che trasportava “gpl” (gas liquefatto) ha centrato in pieno un tir fermo in colonna in autostrada. E' divampato un incendio, poi la cisterna, per il surriscaldamento, è esplosa, con un boato spaventoso. Numerose auto di alcune concessionarie vicine al luogo dell'incidente hanno preso fuoco e sono esplose a loro volta. Per l'onda d'urto, violentissima, nella zona sono anche scoppiati i vetri delle finestre di molte abitazioni, molti passanti sono stati colpiti da schegge e detriti, altri hanno riportato pesanti ustioni su varie parti del corpo. Tra loro anche una decina di Carabinieri intervenuti per primi sul posto e alcuni agenti di PS che stavano dirigendo il traffico dopo un precedente incidente. Una sola vittima accertata finora, l'autista dell'autocisterna che probabilmente non si è accorto che si stava formando una coda dovuta al traffico intenso e ha centrato in pieno il camion che lo precedeva. I due mezzi si sono immediatamente incendiati e qualche minuto dopo, l’autocisterna è esplosa. Le fiamme che si sono alzate altissime sono state domate presto, anche con l’uso di un elicottero dei Vigili del fuoco dell'Emilia-Romagna.

Nel punto dell’esplosione il tratto di strada che corre parallela alla tangenziale, è crollato. Dunque raccordo chiuso in entrambe le direzioni così come il tratto sulla tangenziale tra Bologna, Casalecchio e lo svincolo 3° Ramo Verde. Blocchi del traffico sono stati disposti anche all'interno del tessuto cittadino. Davvero efficiente la macchina dei soccorsi: 26 ambulanze in pochi minuti sono intervenute. La procura di Bologna ha aperto un fascicolo per “disastro colposo a carico di ignoti”. Si tratta di un atto dovuto che servirà ad accertare la dinamica dell'incidente. Le telecamere dell'autostrada hanno ripreso il momento in cui l'autocisterna è andata a tamponare violentemente il camion che si stava incolonnando a causa del traffico. Potrebbe essere stata una fatale distrazione, un guasto tecnico oppure un malore dell'autista. Il premier Giuseppe Conte – intervenuto per un sopralluogo – e il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, hanno espresso solidarietà ai feriti e anche garantito che  il governo cercherà di ripristinare la circolazione in un tratto importante per il traffico soprattutto in questo periodo di esodo per le vacanze, visto che il raccordo di Casalecchio serve a chi, proviene da sud e deve andare in Adriatico.

Forse già entro l’anno potrà essere ripristinata la situazione.

Gianfranco Leonardi

Condividi sui Social

Submit to DeliciousSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Rivista mensile cartacea e Ipad - Newsletter quindicinale - Trasmissione tv - Eventi live

Tipicità e turismo enogastronomico, cucina del territorio, ristoranti e ristoratori, chef, vini e vigneron, hotellerie, itinerari turistici, trend di mercato, cultura e lifestyle.

Contatti

Degusta Srl
Via Francesco Cilea, 10
40141
Bologna (BO)
PI 03533051201
marketing@degusta.tv