Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie clicca sul pulsante "Scopri di più". Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie

A JESOLO 2 GIORNI DI GUSTO CON L’ALPE ADRIA E I SUOI CAMPIONI

A JESOLO 2 GIORNI DI GUSTO CON L’ALPE ADRIA E I SUOI CAMPIONI

A Jesolo (VE) a pochi giorni dal solstizio d’estate, edizione 2017 di Best of Alpe Adria

, la 2 giorni di gusto e sorprese per giornalisti e gourmet ideata dall’enogastronomo Maurizio Potocnik fondatore del “Club Magnar Ben”. Un palcoscenico unico per l’evento patrocinato dalla Città di Jesolo, con la collaborazione dell’associazione Jesolana Albergatori (AJA) di Terrazza Mare Marcandole, del ristorante Marcandole e della Cattel Catering per consegnare gli Awards per le migliori cucine e vini, per il brindisi/degustazione dei vini vincitori, per la Seven, la Gran Cena di Gala dell’Alpe Adria e - il secondo giorno - il press educational dedicato alla laguna tra Jesolo e Venezia e al suo ecosistema, tra isole, barene, canali e valli, vigneti, orti e erbe spontanee. Presenti “i campioni del 2017” arrivati da gran parte delle regioni e degli stati che compongono l’Alpe Adria tra l’Italia, la Slovenia, l’Austria e la Croazia, 10 premi alla ristorazione, 9 ai vini e  2 premi speciali. Una grande emozione “dice Maurizio Potocnik”, coadiuvato da un importante team giornalistico, aver potuto assaggiare i piatti, i vini e poi incontrare chi li ha realizzati e prodotti, poter ascoltarli, ognuno con la sua storia, un pensiero uno stile e non solo in cucina, in vigna o in cantina, ma anche uno stile di vita è una grande emozione, un vero arricchimento personale mio e di tutta la platea presente. Tra i premi alla ristorazione, tra cucina moderna, tradizionale, cucina d’hotel, trattorie, osterie, miglior piatto, anche un premio speciale alla carriera alla spumeggiante Lucia Gius, la cuoca trentina che dopo una vita ai fornelli di Maso Cantanghel, lo scorso anno si è ritirata dal mondo della ristorazione. Momento importante la Seven Gran Cena di Gala, con 7 giovani chef e i loro 7 abbinamenti per i 70 ospiti, a dimostrazione che il futuro gastronomico dell’Alpe Adria è nelle buone mani di Luca Cesaro - Terrazza Mare Marcandole (VE) - con il tonno marinato alle erbe, rapa rossa e maionese alla soia, abbinato allo “Zero infinito” di Pojesr e Sandri, Andrea Nardin chef - Antico Veturo (PD) - che ha presentato un carpaccio d'orata, piselli, mandorla fresca, albicocca, erbe spontanee e  acqua di pomodoro ai lamponi abbinato al Superiore di Cartizze “Zero” di Duca di Dolle, lo chef Marko Gorela dell’ Istrian Tapas – LifeClass Hotel di Porto Rose (SLO) con il piatto “L'inspirazione del pescatore Stane” realizzato con branzino Fonda con tartara di cetriolo bruciato, olio d'oliva al limone di Lisjak, cocomero con grappa al ginepro e agrumi, gel di tuorlo d'uovo con aceto Mate, gazpacho di limoni canditi abbinato al Ferrari Perlé 2010 Trento Doc. E ancora il giovane chef Marco Pirillo di Marcandole (TV) con il risotto con zucchine gialle, carpaccio di cappesante, caviale Giaveri (caviale prodotto a Treviso) e riduzione di crostacei abbinato al vino Amandum Friulano 2013 di Moras,  lo chef Carlo Nappo del Podere dell’Angelo (PN) con il riso servito al tavolo, la stracciatella di Visinale, agrumi, mare, orto e le sue acidità abbinato al vino Filo di Arianna di Tenuta Roveglia, lo chef travisano Marco Parenzan del ristorantino enoteca Makallè (TV) con il piatto dell’anguilla del Sile croccante, crema di burrata, lamponi ed erbe aromatiche del suo orto abbinato al vino macerato OrangeOne di Paraschos.  Infine lo chef Dimitri Mattiello  del Dimitri Restaurant (VI) vincitore dell’Award “Ristorante emergente” con il dessert freschezza al pompelmo rosa con collezione dell’orto 2017 abbinato al Gin Gin Mule di Fred Jerbis 43 (PN) un gin realizzato in Friuli con ben 42 botaniche ed preparato per l’occasione con la Scortese Organic ginger beer di Bevande Futuriste. Tra i fortunati ospiti anche lo chef sloveno Tomaz Kavcic ormai riconosciuto tra i più famosi chef d’Europa ed alcuni direttori dei programmi televisivi italiani dedicati al mondo della ristorazione e del vino.

Il giorno seguente, il Press educational: la laguna di Jesolo, Venezia e i suoi segreti, su una tipica imbarcazione lagunare “il bragosso” condotta da Francesco Burlando, organizzata da Club Magnar Ben e dall’amministrazione del comune Città di Jesolo. Uno scenario unico al mondo con 550 km quadrati dei quali solo l’ 8% sono occupati da isole, l’11% permanentemente coperta da acqua e l’80% composta da piane di marea e paludi di acqua salata. Una vera e propria attrazione per turisti che affollano Venezia e Jesolo, divenuta patrimonio dell’Unesco dal 1987.

Elenco riconoscimenti:

RESTAURANTS AWARDS BEST OF ALPE ADRIA 2017

MIGLIOR RISTORANTE ALPE ADRIA

Locanda Margon – Trento (TN)

MIGLIOR RISTORANTE DELLA TRADIZIONE ALPE ADRIA 2017

Da Nando – Mortegliano (UD)

MIGLIOR RISTORANTE EMERGENTE ALPE ADRIA 2017

Dimitri – Altavilla Vicentina (VI)

MIGLIOR RISTORANTE D’HOTEL ALPE ADRIA 2017 

Il Fogolar/Là di Moret – Udine (UD)

MIGLIOR TRATTORIA ALPE ADRIA 2017 

Cavour – Dossobuono (VR)

MIGLIOR OSTERIA ALPE ADRIA 2017

La Madonnetta – Marostica (VI)

MIGLIOR AGRITURISMO ALPE ADRIA 2017

EL Brite de Larieto – Cortina d’Ampezzo (BL)

MIGLIOR PIATTO ALPE ADRIA 2017

Da Omar – Jesolo – (VE)

MIGLIOR CARTA VINI DELL’ALPE ADRIA 2017

La Corte – Follina (TV)

MIGLIOR CARRELLO DI FORMAGGI 2017

Miramonti l’altro Costorio di Concesio (BS)

PREMIO ALLA CARRIERA ALPE ADRIA 2017 

Lucia Gius – Maso Cantanghel – Civezzano (TN)

SPECIAL AWARD 2017

1°edizione Miglior rivista enogastronomica BEST OF ALPE ADRIA 2017

“VITAE” trimestrale dell’ Associazione Italiana – Sommelier – Milano.

WINES AWARDS BEST OF ALPE ADRIA 2017

WINE AWARDS BEST OF ALPE ADRIA 2017

Vino – identità/ wine identity

Puro Rosè 2006 Movia (SLO)

WINE AWARD BEST OF ALPE ADRIA 2017

bollicina da metodo classico/sparkling wine from classic method

Revolution Pas Operè 2012 Cà del Vent (BS – ITA)

WINE AWARD BEST OF ALPE ADRIA 2017

bollicina da metodo Italiano/sparkling wine from italian method

Zero Valdobbiadene Superiore di Cartizze 2015  Duca di Dolle (TV- ITA)

WINE AWARD BEST OF ALPE ADRIA 2017

vino bianco/white wine

Orto di Venezia Magnum 2011 Orto di Venezia  (VE – ITA)

WINE AWARD BEST OF ALPE ADRIA 2017

vino rosso/red wine

Denxo 2010 Bixio Poderi (VR – ITA)

WINE AWARD BEST OF ALPE ADRIA 2017

vino autoctono/ autocton wine

Filo di Arianna 2014 Tenuta Roveglia (BS –ITA)

WINE AWARD BEST OF ALPE ADRIA 2017

vino passito/raisin wine

Francisca XI 2011 Marco Sambin – (PD- ITA)

WINE AWARD BEST OF ALPE ADRIA 2017

vino biologico/biologichal wine

Zero Infinito Pojer e Sandri (TN -ITA)

WINE AWARD BEST OF ALPE ADRIA 2017

Macerato/orange wine

OrangeOne 2012 Parascos (GO-ITA)

Condividi sui Social

Submit to DeliciousSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Rivista mensile cartacea e Ipad - Newsletter quindicinale - Trasmissione tv - Eventi live

Tipicità e turismo enogastronomico, cucina del territorio, ristoranti e ristoratori, chef, vini e vigneron, hotellerie, itinerari turistici, trend di mercato, cultura e lifestyle.

Contatti

Degusta Srl
Via Francesco Cilea, 10
40141
Bologna (BO)
PI 03533051201
marketing@degusta.tv