Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie clicca sul pulsante "Scopri di più". Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie

A Bologna… brilla una Stella

A Bologna… brilla una Stella

Non lontano dalle due Torri, sulla strada che porta alla Futa,

nei pressi della casa di cura Madre Fortunata Toniolo, se si vuole appagare il palato con le prelibatezze della cucina emiliana, bisogna fare tappa “Dalla Signora Stella”, tipico ristorante bolognese.
Non ci sono quasi mai problemi di parcheggio, lì l’ambiente è sobrio e accogliente, spesso si incontrano medici, alti prelati e personaggi noti (è stato visto spesso anche il direttore di un noto news magazine…). L’atmosfera è tranquilla, il servizio al tavolo, attento, rapido e cortese, ma è la “signora Stella” che fa la differenza... Stella non ha il “physique du rôle” dei colleghi chef “diversamente magri” che operano tra i fornelli, piuttosto lei potrebbe sfilare in passarella…
Sempre sorridente, spesso accoglie i clienti all’entrata e ancor di più si concede loro nel momento del saluto, premurandosi di conoscere il grado di appagamento organolettico  raggiunto dagli stessi clienti (nel frattempo divenuti amici…) dopo avere assaporato i piatti del suo menù… Menù che comprende pasta fatta in casa col matterello, che è composto da ricette tradizionali, ma con alcune licenze e interpretazioni personali semplici e sempre gustose e cucinate senza l'aggiunta di troppi aromi. Le portate possono essere accompagnate da vini di cantine scelte, da acqua anche filtrata e frigogasata (scelta ecosostenibile) e dal cestino del pane, che spesso contiene un’ottima “crescenta” (sorta di focaccia, fragrante e profumata, alta due dita che viene dal composto della “biga” il preimpasto del pane asciutto, amalgamato nuovamente con altra farina, acqua e strutto, arricchito con prosciutto e pancetta a dadini). Sulla “carta” già la scelta è ottima e abbondante, poi si aggiunge sempre un “nutrito” menù del giorno.


Qualche esempio? Entrée: obbligatorio a Bologna il classico tagliere di affettati e crescenta, poi misticanza (secondo la stagionalità) con pancetta al balsamico o fiori di zucca ripieni o sformatino di zucchine e speck; per i primi, tanta scelta: naturalmente pasta all’uovo, stricchetti o tagliatelle con ragù o strettine alla romagnola, gramigna salsiccia zucchine e zafferano o lasagne bianche con porcini e carciofi o le più tipiche, al forno con besciamelle e ragù (ragù fatto così: macinato scelto di manzo, salsiccia senza pelle sminuzzata, soffritto di sedano carota e cipolla, aggiunta di fegatini e di pancetta, tutto sfumato con vino bianco secco e allungato con un po' di brodo quando il sugo si addensa troppo, cottura a tegame scoperto a fuoco basso basso, per “sobbollire” a lungo… per un bel po’!); e ancora triangoli con speck e basilico oppure passatelli e tortellini in brodo, tortelloni burro e salvia, spaghetti alla chitarra alla crudaiola e non mancano risotti e zuppe. Anche per i secondi la scelta è vasta: tagliata di manzo, straccetti, spezzatino o coniglio alle erbette o la mitica cotoletta alla bolognese e, parmigiana di melanzane o braciola di maiale cotta nella birra o osso buco di vitello con pisellini che non si capisce bene se è più tenera la carne o lo sono i piselli… Infine piatti freddi e sformatini con verdure di stagione fresche o cotte o al forno, prima dei dolci.

E qui si apre un mondo… Con creme caramel, crema catalana, semifreddo al caffè, crostata all’arancia, zuppa inglese, torta di mele, tenerina al cioccolato con mascarpone (da 10 e lode!) tiramisù, gelato crema e cioccolato! Caffè e amaro offerti dalla casa. Il conto? Onesto, certamente in relazione alla qualità offerta, non scontenta mai anche perché ogni richiesta è sempre soddisfatta e i cordiali saluti della “signora Stella” a fine pasto, confortano con simpatia.


PS: prenotate per tempo se siete interessati!

 

 

Dalla Signora Stella - aperto tutti i giorni -

Via Toscana, 41/2  40141 Bologna

Tel. 051474629 – 3287021298
www.dallasignorastella.it

 

Gianfranco Leonardi

Condividi sui Social

Submit to DeliciousSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Rivista mensile cartacea e Ipad - Newsletter quindicinale - Trasmissione tv - Eventi live

Tipicità e turismo enogastronomico, cucina del territorio, ristoranti e ristoratori, chef, vini e vigneron, hotellerie, itinerari turistici, trend di mercato, cultura e lifestyle.

Contatti

Degusta Srl
Via Francesco Cilea, 10
40141
Bologna (BO)
PI 03533051201
marketing@degusta.tv